Portale Trasparenza Città di L'Aquila - Ufficio interventi indiretti per l'utenza

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Articolazione degli uffici

Ufficio interventi indiretti per l'utenza

Struttura organizzativa di appartenenza: Servizio Politiche Sociali

Servizi per i cittadini

1) Assegno maternità dei comuni (scarica il modulo per la richiesta)

2) Assegno nucleo familiare con 3 figli minorenni (scarica il modulo per la richiesta)

3) Tessere di libera circolazione (scarica il modulo per la richiesta 2016)
(Leggi l'Avviso del 7/1/2016)

4) Bonus energia elettrica e gas (Leggi l'Avviso del 7/1/2016)
 

1) Assegno di maternità
L’assegno di maternità concesso dal Comune tramite l’Inps è riconosciuto a coloro che non beneficiano di nessuna indennità di maternità o che percepiscono un’indennità inferiore all’importo del contributo stesso e che hanno un valore ISEE che non supera una certa soglia.

Requisiti per accedere
L'assegno di maternità può essere richiesto solo dalla madre del bambino/a:
1. che risiede nel Comune di L'Aquila;
2. che non beneficia di nessuna indennità di maternità nel periodo di astensione obbligatoria dal lavoro o che percepisce un'indennità inferiore all'importo del contributo stesso, come previsto ai sensi dell'art. 74 Dlgs. 151/2011;
3. che abbia per le nascite, ingresso in famiglia per le adozioni o per affidamento preadottivo avvenute nell'anno 2016, un valore ISEE del nucleo famigliare inferiore o pari a euro 16.954,95;
4.che sia italiana o comunitaria o appartenente a Pesi Terzi in qualità di cittadina:
- titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo 
- familiare di cittadini italiani, dell’Unione o di cittadini soggiornanti di lungo periodo non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente 
- rifugiata politica, i suoi familiari e superstiti 
- titolare della protezione sussidiaria 
- Cittadina/ lavoratrice del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia, e i suoi familiari
- titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro e i suoi familiari, ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal D.lgs. 40/2014
- che abbia soggiornato legalmente in almeno 2 stati membri, i suoi familiari e superstiti
- apolide, i suoi familiari e superstiti

Novità ISEE 
A partire dal 2015 le domande devono essere presentate con  nuova Attestazione Isee, come previsto dal D.PC.M. 159/2013, che ha modificato le modalità di calcolo e di rilascio del valore ISEE. 
Dal 1° gennaio 2015 l'attestazione ISEE si ottiene presentando la Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.), presso un Caf o autonomamente, per via telematica,  direttamente all'INPS collegandosi al sito internet derll'INPS  http://www.Inps.it nella sezione “Servizi on-line” – “Servizi per il Cittadino”.

L'attestazione verrà resa disponibile entro 10 giorni lavorativi dalla data di presentazione della D.S.U., in quanto il calcolo sarà effettuato sulla base dei dati dichiarati e di quelli acquisiti dall'Agenzia delle Entrate e dall'Inps.
A seguito della riforma dell'ISEE, l'assegno di maternirtà rientra tra le prestazioni di sostegno al reddito rivolte a minorenni, pertanto, in sede di elaborazione della D.S.U. è necessario richiedere espressamente un ISEE per prestazioni agevolate relative a minorenni.

Importo dell'assegno
L'assegno  per l'anno 2016 ammonta ad € 1.694,45 

Termini di presentazione della domanda
La  domanda va fatta entro 6 mesi dalla data di nascita del figlio o dall’ingresso in famiglia del bambino adottato o in affido preadottivo. Il termine per presentare apportare eventuali  integrazioni (salvo nel caso di attesa di permessi di soggiorno validi ai fini dell'istruttoria della domanda stessa) non può superare i sei mesi dalla nascita del minore o dell'ingresso di questi per adozione o affidamento preadottivo, pena il rigetto della domanda.

 

2) Assegno per nucleo familiare con almeno tre figli minorenni
L’assegno per il nucleo familiare è un contributo concesso dal Comune tramite l’Inps, a favore dei nuclei familiari, con almeno tre figli minorenni, il cui valore ISEE  non superi determinati valori.

Requisiti per accedere
Per ottenere l'assegno del Comune per il nucleo familiare con almeno tre figli minori  è necessario:
1. essere residenti  nel Comune di L'Aquila;
2. avere tre figli di età inferiore ai 18 anni: per figli si intendono quelli naturali, adottivi o in affido preadottivo;
3. avere un valore ISEE del nucleo famigliare inferiore o pari a euro 8.555,99 
4. essere cittadino italiano o comunitario o appartenente a Pesi Terzi in qualità di cittadino:
- titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo 
- familiare di cittadini italiani, dell’Unione o di cittadini soggiornanti di lungo periodo non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente 
- rifugiato politico, i suoi familiari e superstiti 
- titolare della protezione sussidiaria 
- Cittadino / lavoratore del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia, e i suoi familiari
- titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro e i suoi familiari, ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal D.lgs. 40/2014
- che abbia soggiornato legalmente in almeno 2 stati membri, i suoi familiari e superstiti
- apolide, i suoi familiari e superstiti

Novità ISEE
Per l'anno in corso le domande devono essere presentate con  nuova Attestazione Isee, come previsto dal D.PC.M. 159/2013, che ha modificato le modalità di calcolo e di rilascio del valore ISEE. 
Dal 1° gennaio 2015 l'attestazione ISEE si ottiene presentando la Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.), presso un Caf o autonomamente, per via telematica,  direttamente all'INPS collegandosi al sito internet dell'INPS, nella sezione “Servizi on-line” – “Servizi per il Cittadino”.
L'attestazione verrà resa disponibile entro 10 giorni lavorativi dalla data di presentazione della D.S.U., in quanto il calcolo sarà effettuato sulla base dei dati dichiarati e di quelli acquisiti dall'Agenzia delle Entrate e dall'Inps.
A seguito della riforma dell'ISEE, l'assegno al nucleo rientra tra le prestazioni di sostegno al reddito rivolte a minorenni, pertanto, in sede di elaborazione della D.S.U. è necessario richiedere espressamente un “ISEE per prestazioni agevolate rivolte a minorenni”.

Importo dell'assegno
L'assegno se spettante in misura intera e per tutto l'anno 2016 ammonta ad € 1.836,90. 

 

3) Tessera libera circolazione

Il procedimento è finalizzato al rilascio verso determinate persone, che possiedono requisiti economici prestabiliti dalla Legge, della tessere di libera circolazione solo sui servizi di linea che godono di contributo di esercizio da parte della Regione Abruzzo.

Le tessere 2016 conferiscono agli aventi diritto di utilizzare gratuitamente tutti gli autobus regionali e i treni interregionali in seconda classe fino al 31 gennaio 2017, come comunicato dalla Regione Abruzzo via PEC il 28/12/2016.

Si ricordano, di seguito, le categorie beneficiarie:

  1. Gli invalidi civili al 100% o con una invalidità minima dell'80% (purché con reddito imponibile ai fini irpef 2016 non superiore a 15.500,00 €); 
  2. Invalidi civili minori di anni 18 beneficiari dell'indennità di accompagnamento o indennità di frequenza;
  3. I mutilati o invalidi di servizio;
  4. Ciechi totali o parziali (con residuo visivo non superiore ad un decimo in entrambi gli occhi con eventuale correzione);
  5. Grandi invalidi di guerra, di lavoro, di servizio, reduci, combattenti;
  6. Mutilati e invalidi civili per cause di guerra;
  7. Cavalieri di Vittorio Veneto con relativo riconoscimento ufficiale;
  8. Sordomuti in possesso del certificato di sordomutismo ai sensi dell'articolo 1 della legge 381/1970.

Documenti richiesti per rilascio ex novo:

  1. Istanza del richiedente;
  2. Autocertificazione di residenza o copia fotostatica di documento d’identità del richiedente 
  3. N. 2 fotografie in formato tessera
  4. Certificazione medica atta a comprovare l’appartenenza del richiedente a una delle categorie di cui all’art. 1, comma e), della L.R. 22 dicembre 2005, n. 44 (vedi aventi diritto)
  5. Documentazione atta a comprovare che nell'anno 2016 il richiedente non ha realizzato un reddito imponibile ai fini IRPEF superiore a € 15.500,00.

Documenti richiesti per rinnovo:

  1. Istanza del richiedente;
  2. Tessera da rinnovare;
  3. Autocertificazione di residenza o copia fotostatica di documento d’identità del richiedente;
  4. Certificazione medica atta a comprovare l’appartenenza del richiedente a una delle categorie di cui all’art. 1, comma e), della L.R. 22 dicembre 2005, n. 44 (vedi aventi diritto)
  5. Documentazione atta a comprovare che nell'anno 2016 il richiedente non ha realizzato un reddito imponibile ai fini IRPEF superiore a € 15.500,00.

I richiedenti aventi diritto e residenti nel territorio di questo Comune dovranno presentare apposita domanda all’Ufficio Interventi Indiretti per l’Utenza del Comune di L’Aquila, sito in via Rocco Carabba n. 6 (secondo piano).

Per eventuali informazioni e per il rilascio della modulistica, i cittadini possono rivolgersi all’Ufficio sopraindicato nelle giornate di apertura al pubblico: Lunedì e Giovedì dalle 09:30 alle 13:30 e Mercoledì dalle 15:30 alle 17:30 - Tel. 0862 645509 oppure 0862 645512 – email: segreteriapolitichesociali@comune.laquila.it

Normativa di riferimento:

L.R. 23 luglio 1992, n. 63, e s.m.i.

L.R. 22 dicembre 2005, n. 44, e s.m.i.

 

4) Bonus energia elettrica e gas

Per la gestione delle richieste di ammissione al regime di compensazione per la spesa relativa alla fornitura di energia elettrica e di gas naturale, presentate dagli utenti domestici disagiati residenti nel Comune di L’Aquila,  sono state stipulate apposite convenzioni per l'anno 2016 con i seguenti Centri di Assistenza Fiscale (C.A.F.):

  • CAF CNA - sede operativa sita in Via Pescara n. 2, 67100 L’Aquila;
  • CAF UCI Srl - sede operativa sita in via G. Carducci n. 30, 67100 L’Aquila;
  • CAF Tutela fiscale del contribuente s.r.l. - sede operativa sita in via Vittorio Veneto n. 6, 67100 L’Aquila;
  • 50&PIU’ CAAF sede operativa sita in viale Corrado IV n. 40F, 67100 L’Aquila.

 

 

Contatti

Telefono: 0862 645638
Indirizzo: Viale Aldo Moro, 30, L'Aquila, Provincia dell'Aquila, 67100, Abruzzo, Italia

In questa struttura

Orari al pubblico

Lunedì e Giovedì: 9.30-13.30
Mercoledì: 15.30-17.30

Procedimenti gestiti da questa struttura

Come raggiungerci

Apri indirizzo su Google Maps
Contenuto inserito il 05-02-2015 aggiornato al 09-10-2019
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Via F. Filomusi Guelfi - 67100 L’Aquila (AQ)
PEC protocollo@comune.laquila.postecert.it
Centralino +39.0862.6451
P. IVA 00082410663
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it